ACCUPAR LP-80
Scaricamento

ACCUPAR LP-80 FAQ

Quale distribuzione fogliare, chi, valore dovrei usare per gli alberi?
Se si imposta x (chi) a 1, si coprono quasi tutti i casi di vegetazione reale.

Uno dei nostri scienziati ha preparato una nota applicativa che ne descrive le ragioni. Leggete qui.
Come possono essere utilizzati i dati LP-80?
  • Calcolo dei coefficienti colturali => gestione dell'irrigazione
  • Modellare la produzione di biomassa
  • Indice di area fogliare (LAI), una misura del fogliame di una chioma
Come si possono calcolare i coefficienti di coltura dai dati raccolti con l'LP-80?
I coefficienti colturali vengono utilizzati per stimare il fabbisogno idrico delle colture. La procedura per calcolare il coefficiente colturale di un vigneto utilizzando la correlazione AccuPAR LP-80 e Williams (2001) è la seguente:

  1. Effettuare le misurazioni in una giornata limpida entro un paio d'ore da mezzogiorno.
  2. Effettuare una misurazione PAR sopra la chioma e diverse misurazioni equidistanti sotto la chioma, da centro fila a centro fila, seguendo le istruzioni del manuale AccuPAR.
  3. Non campionare in modo preferenziale nelle zone al sole o all'ombra e prelevare un numero sufficiente di campioni per ottenere una buona media dell'area.
  4. AccuPAR calcola automaticamente t*. Sottrarre questo valore da 1,0 per ottenere l'intercettazione. La correlazione di Williams (2001) moltiplica questo valore per 1,7 per ottenere Kc (coefficiente di coltura). Ad esempio, se t fosse 0,60, l'intercettazione sarebbe 1 - 0,60 = 0,40, e quindi Kc sarebbe 1,7 x 0,40 = 0,68.
*L'intercettazione è calcolata come 1 - t, dove t, la trasmissione frazionaria, è il rapporto tra una o più misurazioni al di sotto della calotta e una o più misurazioni al di sopra.
Esiste un limite inferiore di "sopra PAR" per raccogliere dati affidabili con l'LP-80?
Non esiste un limite inferiore di "sopra PAR" per raccogliere dati LAI affidabili; tuttavia, angoli di zenit molto ampi intorno all'alba e al tramonto possono causare una maggiore variabilità. Finché il campionamento non avviene entro un'ora dall'alba e dal tramonto, i dati raccolti sono affidabili (anche 300 µmol m-2 s -1 in una giornata di luce diffusa). La maggior parte delle ricerche peer-reviewed preferisce il campionamento con l'LP-80 tra le 10.00 e le 14.00.
Con quale frequenza deve essere calibrato l'LP-80?
METER raccomanda di eseguire la calibrazione utente di routine su base settimanale. È una routine facile e veloce che richiede solo un paio di minuti. Consultare la sezione È ora di ricalibrare il sensore quantico esterno ACCUPAR LP-80?
Ho fatto i miei rilevamenti, ma continuo ad avere valori di LAI pari a 0,0. Cosa sta succedendo?
1. Assicurarsi che la posizione (latitudine e longitudine), la data e l'ora siano state inserite correttamente nel palmare AccuPAR LP-80.

2. Eseguire la calibrazione utente in una giornata limpida e soleggiata con il livello della barra luminosa e il cappuccio verde rimosso dal sensore PAR esterno. Assicurarsi che il sensore PAR esterno sia collegato e a livello. La calibrazione da parte dell'utente deve essere eseguita in un'area aperta, dove non vi siano ombre sui sensori.

3. Leggere i suggerimenti per la misurazione nel manuale d'uso dell'LP-80.

4. Contattare METER in caso di ulteriori problemi.

È possibile aggiungere altre località (città) alle opzioni del palmare per impostare la latitudine/longitudine?
Le città servono almeno a fornire una posizione approssimativa da cui partire, e poi da lì si fanno gli aggiustamenti. Selezionare la città più vicina, quindi utilizzare le frecce su e giù per spostarsi sulle linee di latitudine e longitudine. Premere "ENTER" per regolare questi valori in modo da riflettere meglio la posizione effettiva. Una volta impostata correttamente, è sufficiente premere nuovamente il pulsante MENU per uscire da questo menu e l'impostazione verrà salvata.

OTTENERE SUPPORTO

Avete bisogno di assistenza?

I nostri esperti sono pronti ad aiutarvi.

icon-angle icon-bars icon-times